Quarto Grado puntata 15 gennaio 2016

Quarto Grado | Riassunto Puntata 15 gennaio 2016 su Rete 4 con Gianluigi Nuzzi e Alessandra Viero con gli sviluppi sul caso di Ashley Olsen e il processo a Massimo Bossetti per la morte di Yara Gambirasio

  • 0:25

    Il colpo, che avrebbe colpito mortalmente Marco Vannini, sarebbe stato in canna per ben sette anni. Il difensore di Ciontoli ritiene che, a parte Antonio, gli altri indagati siano responsabili per nulla della tragedia. Coppi si unisce al collegio difensivo della famiglia del povero Marco.

  • 23:45

    Dopo tutti i rilievi del caso, Ezio Denti ritiene che il mezzo ripreso dalle telecamere, poste vicino alla palestra di Brembate, non sarebbe quello di Massimo Bossetti.

  • 23:11

    Due operai e i due nipoti sono indagati per la sparizione di Mario Bozzoli, presenti nella zona forni dell'azienda di famiglia, a Marcheno, nelle ore della scomparsa. Un quinto, Beppe Ghirardini, è morto, dieci giorno dopo, per aver ingerito una fiala di cianuro. Secondo gli inquirenti, l'imprenditore sarebbe stato gettato in uno dei contenitori senza mai uscire all'ambiente di lavoro. Si tratterebbe di un delitto premeditato tra i nipoti e lo zio per alcuni segreti a seguito dell'apertura di una nuova fabbrica.

  • 22:58

    Giosuè si avvarrà della facoltà di non rispondere per l'esistenza di un profilo da cui sarebbero partiti dei messaggi alquanto inquietanti. Emerge che Rosaria avrebbe confessato di aver avuto una relazione con Trifone che avrebbe mandato Giosuè su tutte le furie tanto da voler eliminare fisicamente il collega. Saranno interrogati altri soldati in missione all'estero.

  • 22:47

    La morte di Teresa e Trifone potrebbe essere nascosta dietro ad un finto profilo Facebook in cui una misteriosa figura avrebbe confessato, in maniera puerile, i tradimenti del militare. E se Rosaria, che ha tentato di nascondere il duplice omicidio cancellando ogni tipo di prova, avesse spinto il fidanzato Giosuè a commettere un efferato delitto di natura sentimentale?

  • 22:36

    Il giorno successivo al misfatto, la moglie di Ciontoli si reca dai vicini per sondare il terreno su cosa avessere ascoltato durante i concitati momenti dallo sparo al trasporto al pronto soccorso in ambulanza.

  • 22:32

    Anche Martina, avvicinata da Anna Boiardi e Simone Toscano, si trincera dietro un 'Non ho niente da dire'.

  • 22:23

    Antonio Ciontoli non vuole rilasciare alcuna dichiarazione sulla morte di Marco Vannini. E se la famiglia avesse eretto una cortina di ferro attorno al papà per non far emeregere la verità sul delitto? Le intercettazioni in commissariato e le telefonate, in ritardo, al 118 aprono nuovi sospetti.

  • 22:00

    L'avvocato della famiglia Macchi propende anche per la riesumazione del corpo.

  • 21:48

    «Facciamo fare alla giustizia il suo corso. È venuto a casa nostra a cena una volta. Io in 30 anni non l'ho mai visto». È questo il primo commento - rilasciato a Quarto Grado - di Alberto Macchi, fratello di Lidia, la studentessa uccisa nel 1987 e per il cui delitto oggi, dopo 29 anni, è stato fermato l’ex compagno di scuola Stefano Binda.

  • 21:34

    La lettera ad un'amica descrive minuziosamente la tragica fine della donna il cui corpo potrebbe essere stato soppresso dopo un rapporto sessuale e una deriva emozionale. Su questa missiva, è stata fatta una perizia calligrafica e un particolare riferimento all'illibatezza della povera vittima. Il presunto killer non avrebbe un alibi nonostante abbia rivelato che, in quella data era in gita con un gruppo di persone.

  • 21:25

    Dopo trent'anni, finalmente, si conosce la verità sulla morte di Lidia Macchi. E' stato arrestato il suo presunto assassino, Stefano Binda di 48 anni. L'uomo, ex compagno di scuola e di Cl, è stato incastrato da una telespettatrice che ha attribuito la lettera con la poesia di Cesare Pavese, Verrà la morte e avrà i tuoi occhi, come suo cavallo di battaglia con le ragazze.

quarto-grado.jpg

Quarto Grado torna stasera con un nuovo appuntamento dedicato in gran parte al processo contro Massimo Bossetti per la morte di Yara Gambirasio e gli aggiornamenti sul caso dell'uccisione di Ashley Olsen.

Quarto Grado | Anticipazioni | Puntata 15 gennaio 2016

Nel corso della trasmissione Gianluigi Nuzzi, con Alessandra Viero, si occupa del caso di Ashley Olsen, la donna americana trovata morta pochi giorni fa in un appartamento di Firenze dopo aver trascorso una serata con alcune amiche. Le indagini proseguono in maniera serrata anche dopo la confessione dell’uomo che la trentacinquenne avrebbe conosciuto poche ore prima dell’omicidio.

Il programma curato da Siria Magri mostra poi alcuni documenti esclusivi sul misterioso delitto di Marco Vannini, il ventenne di Ladispoli - vicino Roma - morto il 17 maggio 2015. Il fatto è avvenuto mentre il giovane si trovava in casa della fidanzata Martina Ciontoli, ora iscritta nel registro degli indagati per omicidio volontario insieme ai genitori ed al fratello.

Infine, Quarto Grado dà tutti gli aggiornamenti sulla nuova udienza del processo a Massimo Bossetti, unico imputato per l’omicidio di Yara Gambirasio. In particolare, Nuzzi analizza la ricostruzione fornita dall’avvocato difensore dell’operaio, secondo cui il furgone ripreso dalle telecamere della palestra di Brembate nel giorno del delitto della tredicenne non era dell’uomo.

Blogo seguirà in liveblogging la puntata.

Quarto Grado | come vederlo in tv e in streaming


Quarto Grado è in diretta ogni venerdì sera su Rete4, intorno alle 21.10. Se lo perdete potete recuperarlo dal giorno seguente sul sito VideoMediaset.it.

Quarto Grado | Second Screen

Quarto Grado può essere seguito anche sui social, attraverso i profili ufficiali Twitter @QuartoGrado e Facebook Quarto Grado. Per interagire con la trasmissione basterà usare l'hashtag #quartogrado. Per segnalazioni, anche durante la diretta, si può chiamare il numero 02.30309010.

  • shares
  • Mail