Roma: sequestrate 120 tonnellate di alimenti avariati tra larve ed escrementi

Maxi sequestro di alimenti Nas roma

Maxi sequestro di alimenti avariati a Guidonia, alla porte di Roma, dove il NAS dei carabinieri ha scoperto 120 tonnellate di beni alimentari destinati ai ristoranti etnici che erano conservati in ambienti malsani, tra escrementi di roditori e volatili.

In un deposito di un'azienda commerciale di vendita all'ingrosso di alimenti
sono state trovate confezioni di riso e cereali danneggiate e rosicchiate da larve e insetti. Tra i prodotti sequestrati anche molti vegetali, condimenti a base di soia e pomodoro e bevande alcoliche, soprattutto liquori e birra cinese.

E ancora prodotti refrigerati o congelati a base di carne, tra cui le zampe di gallina, anche provenienti dall'estremo Oriente. Gli alimenti sequestrati dovevano rifornire secondo i carabinieri numerosi esercizi e ristoranti etnici di tutto il Lazio e soprattutto di Roma.

Il titolare della ditta, di nazionalità extracomunitaria, è stato denunciato alla procura di Tivoli per detenzione di alimenti in cattivo stato di conservazione e gli è stata comminata una multa di 3.000 euro.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail