Milano, "esorcista" violentava 14enne: "devo purificarti"

carcere-san-vittore

Approfittava di un ragazzina di 14 anni spacciandosi per esorcista: "Sei il diavolo, devo purificarti". In manette è finito un uomo di 42 anni residente nel milanese, un ex imprenditore con precedenti per lesioni.

F.L. queste le iniziali dell'arrestato, minacciava l'adolescente dicendole che se non avesse fatto la "brava" con lui avrebbe ucciso la sua famiglia, di cui era "amico". I genitori della ragazza per un bel pezzo non hanno sospettato nulla.

Gli abusi sessuali e le violenze anche psicologiche ai danni dell'adolescente sono andate avanti per quasi un anno e mezzo. La giovane era ormai succube dell' "esorcista" al punto di essersi davvero convinta di essere posseduta dal demonio.

In casa dell'indagato sono stati trovati manuali sui riti satanici, candele, incenso. Addirittura l'uomo aveva costretto la 14enne a stringere un patto di sangue facendole una piccola incisone sul dito durante un rituale. L'incubo per lei è finito qualche giorno fa quando l'adolescente ha vinto la paura e ha trovato il coraggio per raccontare tutto alla madre.

Scattata la denuncia, tre giorni fa l'uomo è stato fermato su disposizione del pubblico ministero di Milano Cristian Barilli dopo le indagini condotte dall'Unità Tutela Donne e Minori della polizia locale. Il gip a seguito dell'interrogatorio di garanzia ha convalidato in fermo per l'uomo, in carcere a San Vittore.

Ora il 42enne dovrà rispondere dell'accusa di violenza sessuale aggravata. Dalle intercettazioni si è scoperto che stava tornando a Napoli dai familiari che avrebbero avuto il compito di farlo "sparire".

  • shares
  • Mail