Crotone: 16 arresti nel clan di 'ndrangheta Grande Aracri

arresti 'Ndrangheta crotone

Sono 16 gli arresti eseguiti a Crotone contro la cosca di 'ndrangheta Grande-Aracri. Il blitz è stato messo a segno stamattina dai carabinieri che ritengono di aver stretto le manette ai polsi di boss e gregari del clan attivo nel capoluogo pitagorico e provincia con ramificazioni anche nel nord Italia.

L'operazione, denominata "Kiterion II", ha visto impegnati un centinaio di carabinieri. Gli indagati secondo le indagini avrebbero messo in atto tutta una serie di attività intimidatorie e predatorie, dal racket delle estorsioni fino all'omicidio di un capobastone storico crotonese, uomo d'onore della vecchia guardia ndranghetista.

I reati mossi a vario titolo agli arrestati sono di associazione mafiosa, estorsione, usura e omicidio. Tra loro c'è anche un avvocato che sarebbe affiliato alla 'ndrina crotonese. Il legale arrestato si sarebbe messo a disposizione per agevolare le operazioni finanziarie della cosca e per cercare di condizionare le decisioni della Corte di Cassazione per ottenere sentenze favorevoli al clan.

A coordinare il blitz e richiedere gli arresti di oggi la Direzione distrettuale antimafia (Dda) di Catanzaro.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail