Rho: botte e sigarette spente sul corpo della compagna, arrestato 36enne

picchia compagna rho milano

Dopo due anni di indicibili violenze ha trovato la forza per denunciare il compagno. Accade a Rho, nel milanese, dove una donna di 50 anni è stata notata in strada con il volte tumefatto la sera della vigilia di Natale: era agitata e impaurita, era stata appena picchiata per l'ennesima volta dal compagno, di 36 anni, che l'aveva presa a colpi in faccia con un mestolo da cucina.

Dopo l'ultima aggressione la donna ha trovato il coraggio di chiamare la polizia e denunciare l'uomo, un pregiudicato poi tratto in arresto in casa, visibilmente ubriaco. L'uomo è ora in carcere a San Vittore per le accuse di maltrattamenti in famiglia, minacce e lesioni aggravate. La vittima è stata medicata al pronto soccorso di Rho e quindi dimessa con 23 giorni di prognosi.

La donna ha raccontando delle violenze subite dal convivente negli ultimi due anni: l'uomo l'avrebbe più volte legata a una sedia spegnendole sigarette sulle braccia e su altre parti del corpo oltre a compiere altri abusi fisici. La donna ha anche aggiunto che il compagno la minacciava di morte, dicendole che l'avrebbe uccisa se avesse provato a denunciarlo.

  • shares
  • Mail