Taranto: I Nas sospendono 10 ambulatori pugliesi

Italian Carabinieri stand during the Sun

Revocate le autorizzazioni per 10 ambulatori di ospedali pugliesi. Il Comando carabinieri per la tutela della salute (Nas) di Taranto, nell’ambito di indagini predisposte dalla procura di Brindisi, ha ravvisato gravi irregolarità negli ambulatori preposti alla cura di pazienti affetti da patologie reumatologiche.

Le indagini, condotte nell’ambito di un’inchiesta del pubblico ministero Milto Stefano De Nozza, hanno fatto emergere l’assenza degli standard minimi strutturali, organizzativi e tecnologici presso dieci ambulatori istituiti secondo il modello “hub e “spoke”. Tale modello parte dal presupposto che per casi complessi di malattia siano necessarie competenze che non possono essere offerte in modo diffuso, ma devono invece essere concentrate in Centri regionali di alta specializzazione a cui vengono inviati gli ammalati dagli ospedali del territorio.

Nello specifico, gli ambulatori "hub" sono centri di intervento diagnostico e terapeutico ad alta complessità, mentre i centri "spoke" sono predisposti alla gestione ordinaria di pazienti.

Il servizio Programmazione assistenza ospedaliera e specialistica dell’assessorato alla Salute della Regione Puglia ha deciso l'immediato sospensione degli esercizi, al fine di preservare la sicurezza dei pazienti e di offrire le dovute garanzie sulle prestazioni.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail