Spagna, catturato il latitante Pasquale Brunese: faceva il cameriere

arrestato il latitante Pasquale Brunese, 44 anni, originario di San Giorgio a Cremano,

Latitante da oltre di 7 anni faceva il cameriere in Spagna, a Valencia, dove aveva trovato rifugio. Sono stati i carabinieri del Nucleo Investigativo di Napoli che dopo certosine indagini che hanno rintracciato e tratto in arresto Pasquale Brunese, 44 anni, originario di San Giorgio a Cremano (NA).

L'uomo, già noto alle forze dell'ordine, è considerato dagli inquirenti "contiguo" al clan camorristico dei "De Luca-Bossa" attivo nell’area est di Napoli e nell' hinterland orientale del capoluogo campano.

Brunese era latitante da settembre 2008 dopo essere sfuggito all’esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla procura di Milano in quarto condannato a 9 anni e 9 mesi di carcere per traffico di stupefacenti, falso e ricettazione.

L'uomo, individuato e catturato in collaborazione con le autorità di Valencia, lavorava da tempo presso il ristorante “A mi manera”, a pochi metri dal mare, sotto falso nome. Insieme lui viveva a Valencia tutta la famiglia che si era trasferita dall'Italia. Brunese è ora in carcere in Spagna, in attesa dell'estradizione.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail