Piano di Sorrento (Napoli): Uccide e scioglie il fratello nell'acido dopo una lite?

I due fratelli erano pregiudicati per droga

Macchina carabinieri Napoli

L'ipotesi è inquietante. Questa mattina, a di Piano di Sorrento (Napoli), è stato arrestato Salvatore Amuro, 53 anni. In questo momento Amuro è sotto interrogatorio. L'accusa nei suoi confronti è quella di aver ucciso il fratello Francesco (55 anni) e di aver successivamente sciolto il cadavere nella soda caustica.

Di Francesco non si avevano notizie dal 7 dicembre scorso, la sua scomparsa era stata denunciata dai familiari. Le indagini dei carabinieri, coordinati dalla Procura di Torre Annunziata, hanno portato dritti al fratello minore, che ora rischia la pena dell'ergastolo.

I due fratelli, entrambi pregiudicati per droga, avrebbero avuto una lite molto violenta una decina di giorni fa. In seguito alla diverbio, Salvatore avrebbe deciso di uccidere Francesco e di sbarazzarsi definitivamente del corpo della vittima, nella campagna vicino alla sua abitazione.

I carabinieri della compagnia di Sorrento sono riusciti a ricostruire quanto accaduto attraverso le dichiarazioni di alcuni testimoni, che si erano insospettiti a causa della lite furibonda.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail