Aggrediscono militari gridando "Allah è grande", arrestati a Roma

foto0192.jpg

Due uomini sono stati arrestati ieri a Roma dopo essersi scagliati contro dei militari in presidio alla Basilica di Santa Maria Maggiore. Per loro è scattato un decreto di esplusione.

Protagonisti di questa vicenda di cronaca due senza fissa dimora, un palestinese di 40 anni e un tunisino di 30 anni. I due hanno gridato "Allah è grande", poi hanno rivolto frasi contro la polizia, infine si sono scagliati sui militari provando a disarmarli.

Erano già soggetti ad altri decreti di espulsione, ma non avevano ottemperato a tale disposizione rimanendo in territorio italiano.

Le accuse per loro sono quelle di resistenza e minacce a pubblico ufficiale e istigazione a delinquere con finalità di terrorismo, in quanto avevano chiesto (invano) aiuto ad altre persone che sostavano nei pressi della Chiesa.

Attualmente sono a Bari, in attesa di essere rimpatriati.

  • shares
  • Mail