Chi è Diego Berardi? L'italiano sospetto foreign fighter

Arrestato per detenzione di esplosivi, su di lui indagano i Carabinieri del Ros

Diego Berardi

I Carabinieri del Ros continuano ad indagare sulla vita di Diego Berardi, 41enne di Imperia arrestato 3 giorni fa in Francia. A far scattare il mandato di cattura internazionale è stata la sua intensa attività di ricerca su internet su temi legati alla jihad, ma anche le conversazioni sospette attraverso i social network. Su di lui stanno indagando contemporaneamente gli inquirenti francesi ed italiani per cercare di capire se l'uomo sia un foreign fighter. Il sospetto è forte, soprattutto per un suo recente soggiorno in Siria durante il quale potrebbe aver preso accordi con qualcuno.

Per ora l'accusa nei suoi confronti è di detenzione di esplosivi. Nella sua abitazione è stato infatti trovato mezzo chilo di tritolo ed anche un fucile con 54 cartucce. Il 12 novembre scorso, prima dell'inizio della manifestazione 'OliOliva' che si tiene ad Imperia, aveva postato un messaggio inquietante attraverso il proprio profilo di Facebook: «Danger, mine».

Diego Berardi è un personaggio singolare, conosciuto ad Imperia. In città è noto per le sue spacconate, ma prima dell'arresto quasi nessuno lo considerava realmente pericoloso. Era considerato un tipo sopra le righe, poco lucido dopo la morte di sua sorella avvenuta nel 2001. In passato spesso passeggiava per le strade di Oneglia - quartiere di Imperia - cantando a voce alta indifferentemente 'Faccetta Nera' o 'Bella Ciao'. Pare che negli ultimi tempi il suo atteggiamento fosse mutato proprio in prossimità del suo viaggio in Siria, quando avrebbe iniziato a vestirsi con indumenti militareschi. Qualche tempo fa fece parlare di sé per aver assistito ad una seduta del consiglio comunale mangiando un kebab con indosso un mantello nero ed un basco rosso.

Un soggetto borderline, che potrebbe essere finito tra le grinfie di qualcuno che ha conosciuto attraverso internet, che potrebbe averlo convinto a sposare la causa jihadista facendo leva sulla sua personalità disturbata.

  • shares
  • Mail