Varese: uccide la moglie a coltellate davanti ai figli

uccide moglie varese

"Sono stato io: con queste parole avrebbe ammesso di aver ucciso la moglie davanti agli occhi terrorizzati dei loro figli piccoli. È accaduto la scorsa notte in un'abitazione a Gallarate, in provincia di Varese, dove una trentenne di nazionalità albanese che abitava con il marito suo connazionale e le loro due figlie, di 4 e 10 anni, è stata ferita a morte a colpi di coltello.

La donna sarebbe stata aggredita intorno alle 2:00 al culmine di una lite con il coniuge. L'uomo, un muratore di 42 anni, subito dopo aver accoltellato la donna, avrebbe chiamato un parente il, quale ha poi chiamato sia i soccorsi sia i carabinieri. Quando i militari sono arrivati nell'appartamento per la donna non c'era più nulla da fare.

Come riporta Varese News l'omicida si era trasferito in Italia dall'Albania da una decina di anni, insieme al fratello. Il padrone della casa in cui l'uomo abitava con moglie e figli è incredulo: "L’ho anche fatto lavorare per un periodo, dopo che aveva perso il lavoro. Sono sempre stati educatissimi, sia lui che lei, anche i bambini. Li avevo visti anche ieri".

Anche altri vicini di casa ora non credono a quanto accaduto: "Sono brave persone, sono qua da tanti anni. Abbiamo sentito discutere qualche volta ma tra parenti, mai tra loro. Lui lavorava sulle strade, anche nei cantieri della nuova autostrada". Le indagini proseguono per ricostruire cosa sia esattamente successo la scorsa notte in quell'appartamento di Via Adelaide Ristori.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail