Compravendita di sentenze, arrestati giudici Commissione Tributaria

commissione-tributaria-napoli-660x375.jpg

Il vicepresidente della Commissione regionale tributaria della Campania Giuseppe Leone, di 74 anni, e un ex giudice della stessa commissione, l'81enne Loris Leone, sono stati arrestati dai Carabinieri che hanno eseguito un'ordinanza del gip del tribunale di Nola (Na) su richiesta della procura. I due sono accusati di compravendita di sentenze.

I due sono accusati di concorso in concussione sulla base di intercettazioni e riscontri sui tabulati telefonici: secondo le accuse, circostanziate da intercettazioni e documentazione probatoria, i due giudici tributari avrebbero attivato un sistema di compravendita di sentenze in cambio di cospicue somme di denaro.

Loris Leone agiva da intermediario, sostengono gli inquirenti, ed era stato colto in flagrante lo scorso 27 ottobre, quando era stato arrestato: l'ex giudice della Commissione tributaria avrebbe avuto il compito di avvicinare gli avvocati dei ricorrenti, pattuire con loro le somme e di fissare gli incontri per la consegna del denaro. Compravendita di sentenze: arrestati due componenti della Commissione Tributaria. Secondo quanto riportano le agenzie stampa a casa di Giuseppe Leone, inoltre, i carabinieri hanno trovato numerosi reperti archeologici che sono stati sequestrati.

  • shares
  • Mail