USA: spara per sbaglio e uccide bimbo di 7 mesi

uccide bimbo 7 anni usa

Ennesima tragedia legata alla libera circolazione delle armi in USA dove un ragazzo ha ucciso per sbaglio un bimbo di 7 mesi. È accaduto nella cittadina di Roma, nello stato di New York. In manette è finito il diciottenne Henry Bartle a cui sarebbe partito accidentalmente un colpo di fucile che ha ucciso il bambino.

Il giovane è stato arrestato e ora dovrà difendersi dall'accusa di omicidio colposo. In base a una prima ricostruzione dei fatti formula dalla locale polizia, il giovane era nel suo appartamento con la fidanzata, il figlio della donna e un'altra persona. L'incidente sarebbe occorso mentre il ragazzo puliva l'arma: a un certo punto è partito un colpo che non ha lasciato scampo al piccolo.

Secondo altre fonti invece il ragazzo aveva pulito il fucile quindi lo aveva poi caricato appoggiandolo sul suo grembo mentre era sul divano. Il colpo sarebbe partito quando il giovane è andato per alzarsi. Il dibattito sulla diffusione delle armi da fuoco era tornato caldo in America dopo che la scorsa settimana altre tre persone sono state uccise in una clinica abortista del Colorado.

  • shares
  • Mail