Lecce, l'ergastolano Fabio Perrone spara nell'ospedale Vito Fazzi ed evade

Fabio Antonio Perrone, condannato per omicidio al carcere a vita, era in ospedale per un esame endoscopico.

Detenuto evade da Vito Fazzi Lecce

18:00 - In tutto il Salento sono in corso le ricerche di Fabio Antonio Perrone, l'ergastolano che oggi, verso mezzogiorno, è riuscito a evadere approfittando del fatto di essere stato portato presso l'ospedale Vito Fazzi per un esame endoscopico. Quando gli sono state tolte le manette è stato rapidissimo a prendere la pistola di uno dei due agenti della polizia penitenziaria che lo hanno portato in ospedale, gli ha sparato trapassandogli la coscia destra con un proiettile, poi ha avuto una violenta colluttazione con l'altro agente, che ha rimediato una forte contusione al braccio destro, ed è uscito dall'ospedale sparando una dozzina di colpi e prendendo di striscio un anziano paziente. Una volta fuori dall'ospedale ha fermato una donna al volante di una Yaris che aveva appena parcheggiato, le ha puntato la pistola alla tempia e le ha sottratto l'auto a bordo della quale è andato via investendo un vigilante della Securpol Security che è rimasto ferito a un ginocchio.

Perrone è stato condannato all'ergastolo lo scorso giugno per l'omicidio commesso all'alba del 29 marzo 2014, quando fece irruzione nel Gold musco restaurant di Trepuzzi e uccise a sangue freddo il montenegrino Fatmir Makovic che si era rifugiato in bagno restando praticamente intrappolato. Con la vittima c'era anche il figlio 16enne che si è salvato grazie alla protezione del corpo del padre.

Perrone è pericolosissimo, non ha nulla da perdere ed è armato. La polzia sa che c'è il rischio di un altro scontro a fuoco.

Aggiornamento ore 13:38 - Fabio Antonio Perrone durante la fuga ha esploso almeno una dozzina di colpi, ha ferito un agente di polizia penitenziaria a una gamba e ha raggiunto di striscio un'altra persona che fortunatamente non si è fatta male. Il secondo ferito è il vigilante investito.

Lecce, detenuto evade e spara in ospedale


Fabio Antonio Perrone

, 41enne condannato al carcere a vita per l'omicidio del 45enne Fatmir Makovic e il tentato omicidio del figlio 16enne, è evaso approfittando di un esame medico presso l'ospedale Vito Fazzi di Lecce.
Perrone era stato portato in ospedale dagli agenti della polizia penitenziaria per accertamenti, in particolare per un esame endoscopico presso il reparto di Chirurgia, al terzo piano.

Durante l'esame l'uomo è riuscito a impossessarsi di una pistola e a fuggire. Durante la fuga ha sparato dei colpi e pare abbia ferito due persone (ma non ci sono ancora conferme ufficiali), poi ha puntato l'arma contro una donna e si è fatto consegnare l'auto, una Yaris, a bordo della quale è fuggito e ha anche investito un vigilante che è rimasto ferito a un ginocchio. Ora nel Salento sono in corso le ricerche.

Fabio Antonio Perrone ergastolano evaso

  • shares
  • Mail