Rapine a banche e Poste: 6 arresti a Roma

rapine roma

È stata sgominata con gli arresti di oggi una banda di romani ritenuti gli autori di rapine a banche e uffici postali della capitale. Dopo aver chiuso le indagini, gli agenti della polizia di Stato hanno eseguito l'ordinanza di custodia cautelare a carico di sei persone emessa dal gip di Roma su richiesta della procura della Repubblica.

Tutti sono accusati di associazione a delinquere finalizzata alla commissione di rapine aggravate ai danni di istituti di credito e Poste. Tra le ipotesi di reato a carico degli arrestati anche la ricettazione di motoveicoli rubati e il danneggiamento, con un incendio, di un centro sportivo della provincia di Roma. Un atto che sarebbe avvenuto su commissione, il mandante è considerato un noto esponente della criminalità romana.

La banda sarebbe stata attiva per circa otto mesi, seguita in ogni spostamento dagli uomini della squadra mobile capitolina con certosini servizi di pedinamento e osservazione che avrebbero permesso di documentare i contatti dell`associazione a delinquere e i sopralluoghi eseguiti di giorno e di notte finalizzati alle rapine.

Durante le indagini alcuni colpi a mano armata sono stati sventati ed è saltato fuori il nome di un soggetto storico della mala romana, pluripregiudicato per omicidio, traffico e spaccio droga, usura, estorsione e altro. Sarebbe stato lui a pagare i membri della banda per incendiare la struttura sportiva dopo averla cosparso di liquido infiammabile.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: