'Ndrangheta: 6 arresti in operazione Hydra, indagato ex consigliere regionale Idv nel Lazio Vincenzo Maruccio

vincenzo_maruccio-01.jpg

Sono 6 gli arresti effettuati in un blitz anti 'ndrangheta dai militari della Guardia di finanza del Comando provinciale e del Nucleo speciale di polizia valutaria di Roma. Tra gli indagati c'è anche un ex esponente di Italia dei Valori. Si tratta dell'ex consigliere regionale dell'Idv del Lazio Vincenzo Maruccio.

Con l'operazione denominata Hydra son state notificate le ordinanze di custodia cautelare a carico degli indagati tra Roma e Bergamo con un contestuale sequestro di beni immobili, società e conti correnti per un valore complessivo oltre 5 milioni di euro. Il clan di 'ndrangheta finito nel mirino degli inquirenti dell'antimafia è quello dei Mancuso di Limbadi (Vibo Valentia).

Gli indagati sono in tutto 17 a cui vengono contestati a vario titolo i reati di usura, abusiva attività finanziaria, intestazione fittizia di beni e riciclaggio di denaro di provenienza illecita, tutte accuse aggravate dalle modalità mafiose, in quanto i soggetti coinvolti sarebbero legati a doppio filo alla cosca del vibonese.

I finanzieri hanno eseguito dalle prime luci dell'alba di oggi una ventina di perquisizioni domiciliari a Roma e nelle province di Bergamo, Catanzaro e Vibo Valentia. Alcuni dei beni finiti sotto sequestro preventivo erano in Svizzera e negli Stati Uniti.

Marcio era stato arrestato a novembre 2012 con l’accusa di essersi appropriato di un milione di euro di fondi destinati al partito nell’ambito inchiesta sui fondi ai gruppi nella Regione Lazio all’epoca dello scandalo Fiorito, l'ex capogruppo Pdl nel Lazio al centro dell'indagine sui rimborsi elettorali che ha causato l'azzeramento della giunta Polverini.

  • shares
  • Mail