Torino, pensionato ucciso in casa: colpito dieci volte alla testa

Omicidio Boggio Torino

19 ottobre 2015 - Continuano le indagini relative all'uccisione di Giovanni Battista Boggio, il 70enne trovato senza vita nella mattina di venerdì. L'autopsia disposta dalla procura ha rivelato che l'uomo è stato ucciso con almeno 10 colpi alla testa, sferrati con un arma contundente.

È successo tutto nella notte tra mercoledì e giovedì: l'uomo ha subito l'aggressione e ha provato a difendersi, come reso evidente dalle ferite sulle sue mani.

17 ottobre 2015 - Sarebbero a un punto di svolta le indagini sull'omicidio del pensionato di 70 anni trovato morto ieri mattina nella sua abitazione a Torino. L'uomo è stato colpito con violenza alla testa, forse in un tentativo di rapina finito male, da casa mancherebbe qualcosa, ma nessuna ipotesi è al momento scartata da chi indaga. Secondo l'Agi in ogni caso gli investigatori sarebbero già sulle tracce del killer.

La vittima, Giovanni Battista Boggio, viveva da sola in quell'appartamento alla periferia nord di Torino. A ritrovare il cadavere per primi, con il cranio fracassato, erano stati i vigili del fuoco che avevano dovuto aprire la porta di casa del pensionato dopo che questi non si era presentato a una visita medica già programmata.

L'omicidio si è consumato in via Forlì 65. Prima del delitto ci sarebbe stata una lite seguita da una colluttazione. Le indagini sono condotte dalla la Squadra mobile della questura di Torino. Secondo gli investigatori non è escluso che l'aggressore e Boggio si conoscessero. L'anziano è stato aggredito alle spalle e colpito più volte al capo con un oggetto contundente.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail