Latina, 24 arresti per usura e estorsione: ci sono due carabinieri e un poliziotto

Squadra Mobile

È scattata questa mattina all'alba l'operazione "Don't Touch" della Squadra Mobile della Polizia che ha portato all'arresto di 24 persone a Latina. Fin dalle prime luci dell'alba i cittadini del capoluogo pontino sono stati svegliati dalle sirene e dal rumore dell'elicottero che dall'alto sorvegliava l'esito delle operazioni. Sono state eseguite 24 misure di custodia cautelare in carcere nei confronti di altrettante persone, sia incensurate che pregiudicate, tra loro anche tre uomini dell'arma, due carabinieri e un poliziotto.

Molte e pesanti le accuse formulate dal giudice per le indagini preliminari di Latina Giuseppe Cario che ha emesso le ordinanze di custodia cautelare al termine di un'inchiesta partita nel 2014 in seguito alla gambizzazione di un tabaccaio in città. Si parte con l'associazione a delinquere finalizzata all'estorsione e all'usura, passando per il porto e la detenzione abusiva di armi da fuoco, fino alle minacce, alle lesioni, per arrivare addirittura alla detenzione e vendita di stupefacenti, al furto in abitazione e alla corruzione.

Le indagini hanno svelato l'esistenza di una fitta rete, molto radicata nel territorio pontino, promossa e diretta da tre noti pregiudicati, tra questi Costantino Di Silvio, detto Cha-cha. In mattinata una conferenza stampa è stata convocata in procura e saranno svelati nuovi dettagli dagli inquirenti.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail