Furti in casa con la complicità delle badanti: 57 arresti in tutta Europa

furti in casa

Furti in casa organizzati grazie a badanti che facevano da talpe. Sono 57 arresti gli arresti scattati in tutta Europa nella notte. Secondo le indagini grazie alle informazioni ricevute da una fitta rete di badanti complici i malviventi mettevano a segno i colpi usando la tecnica del cosiddetto key-bumping che permette di forzare le serrature blindate delle porte senza lasciare nessun segno di effrazione.

Sono stati i carabinieri del comando provinciale di Roma a sgominare la banda di topi d'appartamento a carattere transnazionale. In manette sono finiti per la maggior parte cittadini di nazionalità georgiana attivi non solo in Italia ma anche in Spagna, Grecia, Germania, Francia, Austria, Russia, Georgia e Moldavia. Alle indagini ha partecipato anche Europol, l'Agenzia europea per la lotta al crimine.

A emettere l'ordinanza di custodia cautelare in carcere è stato il gip del tribunale di Roma su richiesta della procura capitolina. Durante l'inchiesta i militari dell'Arma avevano già colto in flagranza di reato 67 persone legate all'orgizzazione criminale, sorpresi mentre compivano furti in abitazioni nei quartieri romani Parioli, Pinciano, Prati e Talenti.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail