Roma: impiegato di Poste si suicida lanciandosi dalla finestra dell'ufficio all'EUR

suicidio roma eur

Si indaga per suicidio in merito a quanto occorso ieri sera a Roma dove un uomo, impiegato di Poste Italiane di 39 anni è stato visto aprire la finestra del suo ufficio, sedersi a cavalcioni sul davanzale e lanciarsi nel vuoto dal 13° piano del palazzo di Poste all’Eur, in Viale Europa.

È accaduto intorno le 18:00, nell’orario in cui decine e decine di persone stavano lasciando gli uffici amministrativi della sede centrale di Poste al termine del turno di lavoro. Appena gli altri colleghi hanno visto l'uomo sedersi sulla finestra con le gambe penzolanti hanno avvisato le forze dell'ordine ma l'uomo dopo qualche secondo si sarebbe gettato giù.

Su Il Messaggero si legge che sulle ragioni dell'estremo gesto non è stata ancora fatta chiarezza. Le indagini sono condotte la polizia. L’uomo, laureatosi da poco tempo in legge, era stato assunto a tempo indeterminato da Poste Italiane.

Gli agenti del commissariato Roma-Esposizione non avrebbero trovato alcuna lettera o biglietto lasciati dal dipendente di Poste per spiegare il suicidio. 

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail