Guinea Equatoriale, fiaccolata in Vaticano per Fabio e Filippo Galassi

Fiaccolata in Vaticano per gli italiani detenuti in Guinea Equatoriale: "Liberate Fabio e Filippo"

Si è tenuta ieri a Roma, ai margini della Città del Vaticano, una fiaccolata silenziosa e pacifica per Fabio e Filippo Galassi, detenuti in Guinea Equatoriale dal 21 marzo scorso: i due, padre e figlio di Roma, 61 e 24 anni, lavoravano in Guinea Equatoriale per l'azienda italoguineana General Works, che si occupa di edilizia ed opere pubbliche.

Dal 21 marzo Fabio si trova detenuto nel carcere militare di Bata Central, dove per due anni e mezzo ha languito anche l'imprenditore Roberto Berardi, liberato a luglio. Il figlio Filippo era stato invece mandato ai domiciliari il 23 marzo ma, nel giugno scorso, è stato nuovamente tradotto in carcere: i due sono accusati, anche se ancora in maniera informale, di vari reati societari come la truffa e l'appropriazione indebita, anche se le accuse a loro carico non sono ancora state formalizzate completamente.

Sempre le accuse mosse a carico dei due sono state sin qui fumose e poco circostanziate: la magistratura locale infatti non ha ancora prodotto un documento completo di prove a loro carico ma, nonostante ciò, restano detenuti a disposizione dell'autorità giudiziaria in una delle peggiori prigioni africane. Alla fiaccolata erano presenti anche Daniel e Fausto Candio, anche loro coinvolti nella vicenda giudiziaria dei Galassi: in particolare Daniel Candio è stato arrestato in giugno con l'amico Filippo Galassi e tradotto in carcere (il padre, Fausto, è stato ristretto ai domiciliari), da innocente e senza alcun capo d'accusa (sembra persino che non sia mai stato redatto nemmeno il documento di ingresso nel carcere di Bata), solo perchè erano coinquilini ed amici. I Candio sono stati liberati venerdì scorso e domenica mattina sono atterrati a Fiumicino tra le braccia della famiglia, ma sembrano determinati anche loro a far si che la vicenda che riguarda i Galassi non cada nel dimenticatoio.

La scorsa settimana familiari ed amici avevano organizzato un'altra iniziativa di fronte l'ambasciata della Guinea Equatoriale a Roma.

SONY DSC

  • shares
  • Mail