Roma: adolescente disabile insultato e picchiato sul bus, due arresti

disabile picchiato bus

Un’adolescente disabile sarebbe stato picchiato sul bus due ragazzi di 33 e 32 anni. È accaduto a Roma dove secondo la ricostruzione della polizia la vittima della vigliacca aggressione è stata insultata e poi percossa mentre andava a scuola.

Il giovane, di origine indiana, era salito sull’autobus come fa tutte le mattine con alcuni compagni. I due aggressori, poi arrestati dalla polizia, una volta accortisi delle difficoltà motorie linguistiche dell'adolescente l’avrebbero prima spintonato, poi preso a schiaffi e pugni e infine colpito con un giornale arrotolato.

Quando i coetanei e compagni di scuola dell’adolescente sono intervenuti per difenderlo i due aggressori hanno picchiato anche uno di loro. Sono stati gli agenti del commissariato Tor Carbone di passaggio nella zona percorsa da bus ad accorgersi di quel che stava succedendo.

I poliziotti hanno così bloccato i due trentenni, entrambi di nazionalità albanese. Uno di loro alla vista degli agenti era sceso dal mezzo, cercando di far perdere le proprie tracce. Grazie alle testimonianze dei presenti gli aggressori sono stati arrestati con le accuse di lesioni personali aggravate, violenza privata e violazione della legge in materia di discriminazioni razziali.

Nonostante la gravità dell'atto commesso nell'udienza di convalida del fermo il giudice ha concesso a tutt'e due gli arrestati i domiciliari.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail