Collecchio (Parma): maltrattamenti all'asilo nido, educatrice ai domiciliari

Una donna di 55 anni, educatrice presso l’asilo nido Salvador Allende di Collecchio, si trova agli arresti domiciliari da venerdì dopo esser stata sorpresa a maltrattare i piccoli ospiti della struttura.

Le indagini sono partite nel maggio dello scorso anno dopo la segnalazione di una collega della donna. Gli inquirenti, con la collaborazione dei dirigenti della struttura, hanno installato delle telecamere nascoste che, nei giorni scorsi, hanno ripreso la 55enne mentre schiaffeggiava e maltrattava alcuni dei bambini dell’asilo, tutti di età inferiore ai 3 anni.

Le immagini hanno documentato un singolo episodio, ma tanto è bastata a far sospendere la donna dal proprio lavoro e relegarla agli arresti domiciliari in attesa che le indagini facciano il proprio corso. La struttura, intanto, resta aperta e il Comune ha diffuso una breve nota:

Aspettiamo insieme ai cittadini collecchiesi di conoscere gli sviluppi della vicenda in corso con la più assoluta fiducia nell’operato della magistratura, che agirà indubbiamente con la competenza e l’attenzione dovute in simili casi.

Le indagini proseguono.

collecchio.jpg

  • shares
  • Mail