San Giorgio a Cremano: 31enne ucciso a coltellate, arrestato vicino di casa

omicidio san giorgio a cremano

Omicidio ieri pomeriggio a San Giorgio a Cremano, in provincia di Napoli, dove un giovane di 31 anni è stato ucciso a coltellate: Vincenzo Cappiello, questo il nome della vittima, è stato ritrovato cadavere in un box auto, ferito a morte da otto-dieci fendenti.

Un poliziotto libero dal servizio che si trovava in zona ha bloccato il presunto assassino che poi è stato arrestato. Aveva ancora il coltello in mano.Dietro l'omicidio ci sarebbe una lite per una questione di soldi. A finire in manette per il delitto un 45enne, Giorgio Borriello, vicino di casa di Cappiello.

Entrambi risiedevano in Cortile Borrelli ed erano noti alle forze dell'ordine. Secondo una prima ricostruzione de Il Mattino Cappiello

"era il fornitore di stupefacenti di Borriello e da quest'ultimo aveva reclamato più volte un credito di varie migliaia di euro, arrivando a minacciare e aggredire Borriello".

I due ieri avrebbero raggiunto insieme il box per discutere quando sarebbe nato il litigio per questioni economiche sfociato nell'omicidio. Dopo la scoperta del corpo senza vita di Cappiello la polizia ha avuto il suo da fare per calmare gli animi di alcune persone, tra cui familiari della vittima, che si erano radunate fuori dal garage.

L'uomo sottoposto a fermo è stato quindi portato presso il commissariato di San Giorgio a Cremano per essere interrogato su dinamica ed esatto movente del delitto a cui avrebbero assistito dei testimoni.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail