Droga, in 30 giorni a Fiumicino sequestrati 50kg di eroina

Sono oltre 50 i chilogrammi di eroina sequestrati negli ultimi 30 giorni dagli uomini delle Fiamme Gialle dell'aeroporto romano di Fiumicino: i Finanzieri del Comando Provinciale di Roma hanno intercettato presso lo scalo internazionale 'Leonardo da Vinci' quasi 50 kg di eroina destinati al mercato italiano, arrestando 11 persone tra corrieri e destinatari finali della droga.

Le modalità con cui si tenta di introdurre la droga in Italia sono molteplici ed anche molto fantasiose: secondo quanto scrive Il Messaggero ad esempio 10 chili di eroina sono stati rinvenuti all'interno di un doppiofondo ricavato nel bagaglio di un cittadino afghano proveniente dal Pakistan, ma sono stati evidenziati anche episodi di ingerimento di ben 60 ovuli per un peso complessivo di oltre un chilo da parte di un passeggero nigeriano in arrivo da Lagos.

L'attività della Finanza e dei doganieri di Fiumicino, spiegano le autorità, sottolinea un vero e proprio ritorno all'uso di questa droga derivante dal papavero:

"Assistiamo a un ritorno al consumo di eroina che, tra le droghe pesanti, è quella con i maggiori effetti deleteri sul corpo umano, generando più rapidamente l'assuefazione e creando forte dipendenza, fisica e psichica. Negli ultimi venti anni, i decessi dovuti al consumo di questo oppiaceo sarebbero, infatti, diverse migliaia in Europa e nel Mondo"

spiega l'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail