Napoli, esecuzione ripresa da telecamera: Cassazione annulla ergastolo a Costanzo Apice

omicidiomarianobacioterracino.jpg

La Corte di Cassazione ha annullato la condanna all'ergastolo a Costanzo Apice per l’omicidio di Mariano Bacio Terracino, l'uomo ucciso in una esecuzione di stampo camorristico l’11 maggio 2009 al Rione Sanità a Napoli. L'omicidio, molti lo ricorderanno, avvenne in pieno giorno davanti a un bar e fu ripreso dalle telecamere della videosorveglianza.

Gli ermellini hanno ora accolto l'istanza dell’avvocato difensore di Apice, Claudio Davino, secondo cui la persona che si vede nel video non è l’imputato che si trova comunque in carcere per un altro delitto.

Per l'omicidio di Bacio Terracino dovrà quindi essere istituito un nuovo processo di appello.
Gli atti sono stati inviati alla Corte d’Assise d’appello di Napoli che dovrà celebrare un nuovo processo di secondo grado.

Il legale di Apice ha fatto valere i suoi argomenti a proposito della presunta inattendibilità dei pentiti e sul fatto che la difesa aveva potuto vedere solo alcuni fotogrammi del video selezionati dalla polizia.

Apice era stato arrestato 19 novembre 2009 in quanto ritenuto in base alle immagini il killer di Mariano Bacio Terracino e successivamente condannato in primo e secondo grado al carcere a vita.

  • shares
  • Mail