Milano: accoltella coinquilino per futili motivi, arrestato per tentato omicidio

via-livigno-milano1.jpg

Un 19enne è stato arrestato ieri a Milano dopo che ha accoltellato il suo coinquilino per futili motivi: sarebbe stato il cattivo odore emanato da un paio di scarpe a far scattare la lite che sarebbe poi degenerata in un gravissimo fatto di sangue.

È successo tutto alle 6.15 di ieri mattina in un appartamento in via Livigno: il ragazzo, di nazionalità filippina, era stato rimproverato dal suo coinquilino, un 47enne indiano. Il giovane ha reagito al rimprovero nel modo più violento: ha preso un coltello da cucina e ha colpito l'indiano ferendolo gravemente in più punti del corpo.

I vicini di casa hanno allertato le forze dell'ordine che sono sopraggiunte arrestando il ragazzo - incensurato - per tentato omicidio e trasferendolo al carcere di San Vittore.

L'uomo vittima dell'aggressione, letteralmente sventrato dalle coltellate, è stato trasportato all'ospedale Niguarda, dove è stato più volte operato. È ancora ricoverato con prognosi riservata.

  • shares
  • Mail