Chi l'ha visto? | Puntata 23 settembre 2015

Chi l'ha visto | La puntata del 23 settembre 2015.

  • 00:00

    In studio c'è Fiorella, moglie di Sergio: "Non si può più pensare ad un allontanamento volontario dopo 5 mesi. E' omicidio e occultamento di cadavere". Appello per Luciano Ferlito di Catania. La puntata termina qui.

  • 23:55

    Per le forze dell'ordine, la scomparsa di Sergio è un allontanamento volontario. Sergio potrebbe essere scappato con una prostituta. Yuri vuole sapere tutta la verità anche se scomoda.

  • 23:50

    Il prossimo filmato è dedicato alla scomparsa di Sergio Russo. Il figlio Yuri: "Avrebbe trovato un modo per dirci che stava bene". Yari non crede ad un allontanamento volontario.

  • 23:45

    Riascoltiamo le intercettazioni tra Accetti e l'ex conviventi riguardanti Emanuela Orlandi. Le intercettazioni, ricordiamo, non furono inserite nel fascicolo riguardante la Orlandi.

  • 23:40

    Leggiamo il documento della Questura di Roma riguardante la scomparsa di Bruno Romano. Ci sono accuse di pedofilia per Marco Accetti. Accetti risponde: "L'autopsia di Jose Garramon non rilevò violenza sessuale".

  • 23:35

    Accetti: "Sull'intercettazione riguardante Emanuela Orlando, ne parlerò con i giudici". Accetti e la Sciarelli discutono anche sul caso di Jose Garramon. Accetti: "Se fossi stato io, non mi sarei mai presentato da voi".

  • 23:30

    Marco Accetti a Chi l'ha visto: "Mi avete diffamato". Pietro Orlando ad Accetti: "Dicci la verità, dopo 32 anni sarebbe il caso...".

  • 23:25

    Interviene anche Pietro Orlandi che si rivolge ad Accetti: "Ti sei autoaccusato di aver sequestrato Emanuele Orlandi". Accetti: "Ma non sono l'assassino".

  • 23:20

    Marco Accetti è in collegamento telefonico e respinge tutte le accuse, discutendo anche con la conduttrice Federica Sciarelli.

  • 23:15

    Si ribadisce che, con le armi moderne, è difficile che parta un colpo accidentale. Prima dello sparo, inoltre, i vicini ascoltarono urla molto forti. Appello per Michele Occhipinti di Vittoria e per Enzo Testori di Tavernerio.

  • 23:10

    Marina Conte: "Ci sono 5 colpevoli e mi batterò per questo". Tracce di polvere da sparo sono state trovate nelle narici di Antonio Ciontoli e della figlia, fidanzata di Marco. La pistola, inoltre, potrebbe essere stata anche ripulita.

  • 23:05

    Ascoltiamo la testimonianza di Antonio Ciontoli che parlò di uno sparo involontario. Vediamo alcune immagini scattate nella casa dei Ciontoli: la vasca da bagno fu trovata completamente pulita e un phon fu trovato vicino al letto dove Marco era stato adagiato. Sulle scarpe di Marco, inoltre, sono state trovate tracce di polvere da sparo. Ricordiamo che Marco fu ferito mentre si trovava nella vasca da bagno.

  • 23:00

    Parte un filmato con la ricostruzione dell'omicidio di Marco Vannini, morto a 19 anni a causa di una ferita da arma da fuoco. Ascoltiamo le dichiarazioni di Marina Conte, madre di Marco: "Io sono morta insieme a Marco. Avevo solo lui".

  • 22:55

    Si parla ora di Marco Vannini. Ascoltiamo la prima chiamata al 118 della famiglia Ciontoli. Dopo pochi secondi, la chiamata fu interrotta. La seconda chiamata avvenne 28 minuti dopo da Antonio Ciontoli, indagato per l'omicidio.

  • 22:50

    Ascoltiamo una vicenda che presenta molte somiglianze con la storia di Giovanni e Aime. Si procede con un appello per gli italiani che hanno parenti a Mentone. Appello anche per Alan Bertolli di Vaiano Cremasco, per Nataliya Gunko di Frattamaggiore e per Giuseppe Colabrese di Genova.

  • 22:45

    Giovanni e Aime sarebbero scomparsi in compagnia di una donna che si sarebbe qualificata come sorella di Aime. Aime, però, non aveva più fratelli in vita. La coppia vendette la propria casa di Mentone per trasferirsi in una casa di riposo di Parigi. Si tratta di una truffa.

  • 22:40

    La Scala: "Saremo sempre accanto alle persone vittime di questa negligenza investigativa". In studio, c'è Pietro Orlandi: "La presenza di Accetti in questa storia deve essere approfondita". Il prossimo filmato, invece, è dedicato alla scomparsa di Giovanni Albanese e della moglie Aime Perico.

  • 22:35

    La convivente di Accetti lo minacciò molte volte di rivelare tutta la verità su lui ed Emanuela Orlandi. La Scala: "E' sconcertante sapere che esiste una telefonata di questo tenore. Non so se questa vicenda è stata approfondita". Nel 1997, il fascicolo sulla Orlandi fu chiuso.

  • 22:30

    La Scala: "La vicenda doveva essere approfondita". Ascoltiamo un'intercettazione tra Accetti e la sua ex convivente, datata 1997: si parla di Emanuela Orlandi.

  • 22:25

    Bruno Romano, qualche anno prima della scomparsa, fu fotografato da un adulto. Questo episodio, però, non fu mai approfondito. Marco Accetti è al momento libero.

  • 22:20

    Appello per Silvia Paoletti di Maserada sul Piave. Antonio La Scala, presidente dell'Associazione Penelope è in collegamento. Parte un filmato dedicato alla vicenda di Jose Garramon e di Bruno Romano. Josè è stato ucciso (Marco Accetti è stato condannato solo per averlo investito ma si parla anche di violenza sessuale), Bruno, invece, è scomparso.

  • 22:15

    Manuel è deluso perché i genitori di Antonella fecero una descrizione negativa di lui. Antonella e Manuel sono stati in viaggio per due mesi. Antonella non ha ancora chiamato i suoi genitori. Appello per Nathaly Pajuelo di Melzo.

  • 22:10

    Questo servizio è dedicato alla storia di Antonella De Simone che ha contattato la redazione di Chi l'ha visto dopo l'appello dei suoi genitori. Antonella e il suo compagno Manuel sono stati intervistati.

  • 22:05

    Avv. Scuderi: "Un amante di Christian? Non risulta". Luisa Ardita: "Il pensiero che Eligia abbia chiesto aiuto nei suoi ultimi istanti di vita mi provoca rabbia". Il fratello di Christian: "Christian fu invitato dalla banca perché quest'ultima temeva il congelamento del conto congiunto". Christian andò in banca anziché presenziare alla tumulazione della moglie. Fabrizio Ardita: "E' assurdo. Non poteva andare un altro giorno in banca?".

  • 21:55

    Si ricorda l'episodio della torta a forma fallica che Christian spedì al padre di Eligia un mese e mezzo dopo la morte di Eligia. Avv. Scuderi: "Una volta che c'è la confessione, tutto il contorno viene a cadere. Se ci sono persone che l'hanno aiutato? Il verbale è completo ma è stato segretato".

  • 21:50

    Luisa Ardita fa un appello alle donne maltrattate dai mariti. Fabrizio Ardita: "Siamo stati subito creduti. Abbiamo trovato una famiglia che ci ha aiutato tantissimo. Mio fratello disse immediatamente di mandare la scientifica in casa ma non ci ascoltarono". Riascoltiamo una vecchia intervista all'avvocato Di Flora, altro legale di Christian.

  • 21:45

    Christian Leonardi ha confessato l'omicidio di Eligia. Il fratello di Christian: "Non era partito con l'intenzione di ucciderla". Francesco Paolo Giordano, procuratore capo di Siracusa: "Forse non era la prima volta che Christian picchiava Eligia". In studio, Luisa Ardita: "Non mi spiego la freddezza del comportamento di Christian. Per 8 anni, abbiamo avuto un mostro in famiglia".

  • 21:40

    L'esame autoptico accertò la morte di Eligia per soffocamento con presenza di ecchimose interne procurate da terzi. Christian Leonardi entrò, quindi, nel registro degli indagati. Il comportamento di Christian scatenò ulteriori dubbi e sospetti nei suoi confronti. Leonardi, quindi, diventò l'unico indagato per la morte di Eligia. Successivamente, i Ris confermarono la morte violenta di Eligia.

  • 21:35

    Nel servizio, ascoltiamo la prima versione di Christian che dichiarò che la moglie Eligia aveva avvertito un malore. L'inchiesta fu aperta: si parlò anche di un possibile caso di malasanità. Christian accusò il personale sanitario che soccorse Eligia.

  • 21:30

    Si ritorna al caso Eligia Ardita. L'avv. Scuderi: "La mamma di Christian è sconvolta. Le condizioni dei genitori di Christian sono precarie. Christian si è sempre professato innocente. Noi abbiamo dovuto credere alla sua versione. Il quadro, però, è stato completato dai Ris". Parte un filmato con la ricostruzione dell'omicidio di Eligia Ardita e della conseguente morte di Giulia, la sua bambina mai nata.

  • 21:25

    Appello per Anna Esposito e per Ayyoube El Hamine di Torino. In studio ci sono l'avvocato Scuderi, legale di C. Leonardi, e lo zio e la sorella di Eligia, Fabrizio e Luisa Ardita. Nuovo appello anche per Daniele Potenzoni, in studio ci sono i suoi familiari.

  • 21:20

    Durante la registrazione della chiamata, si possono udire alcuni strani rumori di fondo: un portone che si chiude o un automobile che passa. Christian Leonardi ha confessato l'omicidio della moglie. Chi l'ha visto ha intervistato il fratello di Christian: "Non era più credibile. Di fronte all'evidente, Christian non poteva più mandare avanti questa farsa".

  • 21:15

    Inizio trasmissione. Federica Sciarelli apre questa puntata facendoci ascoltare la chiamata di Christian Leonardi, marito di Eligia Ardita, al 118.

chi-lha-visto-23-9-15.jpg

Chi l'ha visto? è un programma televisivo d'inchiesta condotto da Federica Sciarelli, dedicato alla ricerca di persone scomparse e a casi di cronaca nera insoluti, in onda ogni mercoledì su Rai 3 in prima serata, a partire dalle ore 21:10.

Chi l'ha visto? è un programma che va in onda su Rai 3 dal 1989. La regia è di Simonetta Morresi.

Chi l'ha visto? | Anticipazioni puntata 23 settembre 2015


Durante la puntata che andrà in onda questa sera, Federica Sciarelli parlerà soprattutto del caso dell'omicidio di Eligia Ardita, l'infermiera di 35 anni di Siracusa trovata morta lo scorso 19 gennaio all'ottavo mese di gravidanza, uccisa dal marito Christian Leonardi. Quest'ultimo ha confessato di aver ucciso sua moglie lo scorso 19 settembre: ora è accusato di omicidio volontario e procurato aborto.

Chi l'ha visto? |  Dove vederlo


Il programma condotto da Federica Sciarelli andrà in onda su Rai 3 a partire dalle ore 21:10.

Per quanto riguarda lo streaming, invece, Chi l'ha visto può essere visto anche sul sito Rai.tv.

La puntata di stasera sarà successivamente disponibile sul sito Rai.tv, nella sezione Rai Replay.

Chi l'ha visto? | Second Screen


Il programma condotto da Federica Sciarelli ha un sito web ufficiale.

Il programma è presente su Facebook con la pagina ufficiale di Chi l'ha visto?.

Su Twitter, invece, è possibile commentare la puntata in onda stasera con l'hashtag #chilhavisto attraverso l'account ufficiale Twitter del programma.

Sul blog ufficiale, invece, è possibile dare un proprio contribuito con segnalazioni e commenti.

La segreteria telefonica è attiva al numero 06.8262; l'indirizzo di posta elettronica, infine, è 8262@rai.it.

Chi vuole seguire il programma in liveblogging, invece, l'appuntamento consueto è su Crimeblog, magazine di Blogo, a partire dalle ore 21:10.

  • shares
  • Mail