Savona: parroco di Borghetto Santo Spirito indagato per violenza sessuale

zappella-indagato.jpg

Don Francesco Zappella, parroco di Sant'Antonio da Padova a Borghetto Santo Spirito, centro di 5mila abitanti in provincia di Savona, è indagato per l'accusa di violenza sessuale.

Il sacerdote sarebbe responsabile di abusi nei confronti di un ragazzo che don Zappella aveva ospitato nella missione nella cittadina uruguayana di Treinta e Tres. Violenze che stando alla denuncia sarebbero proseguite fino al 2005 durante un viaggio del giovane ad Albenga.

Le indagini erano state avviate dalla procura di Savona dopo un esposto presentato dal presidente della Rete l’Abuso, Francesco Zanardi, sulle presunte violenze commesse dal sacerdote nei confronti di un giovane brasiliano che oggi ha 29 anni.

Il prete missionario finito al centro dell'inchiesta rigetta le accuse:

"Tutte calunnie e quando qualcuno mi chiederà risponderò puntualmente sui vari passi della denuncia"

aveva detto don Zappella nei giorni successivi alla notizia che potesse essere coinvolto nell'inchiesta avviata con un “modello 45” (atti non costituenti notizia di reato) e poi mutata fino all'iscrizione del religioso nel registro degli indagati.

Il vescovo di Savona è cauto:

"Non esprimo giudizi, è giusto che vengano approfonditi episodi su cui ci sono dei dubbi e ho piena fiducia nel lavoro della magistratura".

Per don Francesco nessun provvedimento ecclesiastico nonostante le pesanti accuse.

Foto via | TeleNord

  • shares
  • Mail