Acerra, agguato in strada: ucciso Adalberto Caruso

agguato-ad-acerra.jpg

Ancora un omicidio nel Napoletano, poche ore dopo l’esecuzione del 26enne Andrea Saraiello. Stavolta siamo ad Acerra, alle porte di Napoli, dove nel tardo pomeriggio di ieri un commando non ancora identificato ha ucciso a colpi di pistola il pregiudicato Adalberto Caruso, 57 anni, freddato mentre si trovava su una panchina di piazza San Pietro.

L’omicidio è avvenuto in pochi istanti, mentre decine di persone stavano transitando nell’area. Il killer si è avvicinato a Caruso e gli ha sparato in testa. Poi, mentre i passanti si dileguavano terrorizzati, l’assassino si è dato alla fuga e ha fatto perdere le proprie tracce.

Per la vittima non c’è stato nulla da fare. Caruso è deceduto poco dopo esser stato trasportato nella vicina clinica Villa dei Fiori. Pochi i dubbi che questa esecuzione non sia collegata al passato dell’uomo: il 57enne, cognato del boss Cuono Lombardi, era già noto alle forze dell’ordine e in passato aveva dovuto affrontare diversi processi penali.

Le indagini proseguono.

  • shares
  • Mail