Eligia Ardita, il marito Christian Leonardi confessa l'omicidio

Decisivo ai fini delle indagini il sopralluogo dei ris nell'appartamento della coppia

Svolta nelle indagini sull'omicidio di Eligia Ardita, la 36enne di Siracusa morta il 19 gennaio di quest'anno, quando era all'ottavo mese di gravidanza.

Christian Leonardi, marito della donna e unico sospettato del crimine, ha confessato questa mattina ai carabinieri di aver ucciso la donna dopo una lite.

Il primo passo in avanti nelle indagini era arrivato solo ieri, quando gli inquirenti hanno provveduto a mettere sotto sequesto l'appartamento di via Calatabiano, dove viveva la coppia. I Ris di Messina hanno trovato nell'appartamento segni chiari della lite tra i coniugi.

Dopo il sopralluogo, lo scenario delle indagini era decisamente cambiato. L'uomo si è presentato questa mattina al comando provinciale dei Carabinieri assieme al suo avvocato, per rendere dichiarazioni spontanee. Ha confessato la lite e poi, messo sotto torchio, è crollato arrivando anche alla confessione dell'omicidio. Per oltre otto mesi Christian Leonardi aveva raccontato un'altra versione, inventando che la moglie aveva avuto un malore dopo la cena.

Secondo alcune indiscrezioni, la lite sarebbe scoppiata in seguito alla scoperta - da parte di Eligia Ardita - dei tradimenti da parte del marito.

Ora Christian Leonardi dovrà rispondere delle accuse di omicidio e procurato aborto. La moglie era all'ottavo mese di gravidanza, portava in grembo una bambina di nome Giulia.

eligia-ardita.jpg

  • shares
  • Mail