Napoli: 26enne ucciso in un agguato vicino Capodichino

Andrea Saraiello

Ancora un agguato mortale a Napoli, un altro giovane ucciso per mano dei sicari. La vittima è Andrea Saraiello, 26enne freddato a colpi di arma da fuoco nei pressi dall'aeroporto di Capodichino.

Saraiello, residente a Secondigliano, ieri sera era in sella al suo scooter lungo via Louis Bleriot, nel quartiere San Pietro a Patierno, quando è stato raggiunto da uno o più killer che hanno esploso diversi colpi di pistola al suo indirizzo.

Accanto al cadavere del ragazzo sono stati ritrovati alcuni bossoli. Le indagini sono in mano ai carabinieri di Napoli che stanno cercando di ricostruire l'esatta dinamica del delitto e il giro di frequentazioni di Saraiello che era incensurato. Sul movente nessuna ipotesi precisa è stata ancora formulata dagli inevstigatori.

L'omicidio si è consumato a 10 giorni di distanza dall'agguato costato la vita a un 17enne trovato in fin di vita vicino a piazza Sanità e poi morto in ospedale per le gravi ferite di pistola riportate. La sera precedente il 30enne Antonio Simonetti era stato ucciso a colpi di pistola mentre stava uscendo dal negozio della sorella nel rione Ponticelli.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail