Campania: indagata presidente della commissione regionale Antimafia


monica paolino

La presidente della commissione Antimafia del Consiglio regionale della Campania Monica Paolino è indagata per voto di scambio politico-elettorale di tipo mafioso.

La notizia deflagra oggi, l'ufficio della consigliera e l'abitazione in cui la donna vive con il marito, che è il sindaco di Scafati (SA), è stata perquisita dalle forze dell'ordine - DIA e carabinieri - su disposizione della Procura di Salerno.

L’accusa a carico della Paolino riguarderebbe le ultime elezioni regionali, del maggio scorso, quando la consigliera è stata rieletta per la seconda volta i Consiglio regionale. Il marito della donna, Pasquale Aliberti (FI) risulta invece indagato per associazione camorristica.

Oltre ai due coniugi sono sotto indagine il fratello di Aliberti, Aniello, la segretaria del sindaco Immacolata Di Saia - che secondo i pm sarebbe l'anello di congiunzione tra Pasquale Aliberti e l'ex sottosegretario all'economia Nicola Cosentino, attualmente detenuto, e uno staffista del Comune di Scafati Giovanni Cozzolino.

Gli indagati dovranno ora difendersi dalle accuse, mosse a vario titolo, di associazione di stampo mafioso, concussione e corruzione riguardo agli appalti e agli incarichi affidati alla Regione.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail