Bambini giocano con il laser: aperta inchiesta dopo danni permanenti alla vista

ATHENS - DECEMBER 13:  A laser light pointer is pointed outside Athens Polytechnic during riots on December 13, 2008 in Athens, Greece. Small bands of Greek rioters hurling firebombs attacked an environment ministry building, shops and banks in Athens during the eighth day of protests following the police killing of a teenager.  (Photo by Milos Bicanski/Getty images)

Sono nati per essere utilizzati professionalmente, ma sono diventati un “giocattolo” utilizzato pericolosamente dai bambini, dai “tifosi” per infastidire i giocatori durante le partite di calcio e talvolta persino negli aeroporti per disturbare il decollo degli aerei. Sono i puntatori laser, una vera e propria arma impropria in grado, nei casi estremi, di portare alla cecità.

In questi giorni i puntatori laser sono al centro di un’inchiesta per lesioni colpose aggravate. Le vittime di un gioco finito male sono due bambini fra i 10 e i 13 anni.

Negli scorsi giorni sono stati sequestrati i puntatori laser che hanno procurato ai bambini danni permanenti alla vista: uno dei due è quasi cieco da un occhio. Le famiglie si sono confrontate con i medici e hanno spiegato di avere regalato ai figli un puntatore laser per gioco. Né i medici e negli inquirenti sono stati in grado di analizzare gli oggetti in questione poiché i puntatori incriminati sono andati persi o sono stati buttati. I medici che hanno riferito il fatto alla Procura ritengono che siano proprio questi puntatori i responsabili dei danni alla vista dei ragazzini.

Le famiglie hanno riferito di avere acquistato i puntatori laser da un rivenditore italiano e da due stranieri tra Bologna e provincia. Dopo le segnalazioni in Procura, il procuratore aggiunto di Bologna, Valter Giovannini, ha affidato accertamenti e controlli ai carabinieri dei Nas. I primi controlli hanno dato i loro frutti negli scorsi giorni con il sequestro di una quindicina di puntatori laser venduti abusivamente.

Puntatori laser: i rischi per la vista

Sono i laser a luce verde i più pericolosi, quelli da non comprare e da non utilizzare. Gli specialisti di oftalmologia spiegano che queste luci verdi a lunghezza d’onda più corta sono “nocive e dannose per la retina”. I puntatori professionali, invece, utilizzati per esempio nelle lezioni universitarie non dovrebbero dare problemi. In ogni caso è assolutamente consigliato di non puntare mai il raggio del laser verso il volto di altre persone.

Via | Repubblica

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail