Bari: niente stipendio per la madre, il figlio va in ufficio e ruba due computer

ruba computer ufficio madre Bari

La madre non viene pagata sul lavoro e lui va in ufficio portandosi a casa due computer portatili. È accaduto a Bari, nel quartiere Picone, dove un 28enne è entrato nella sede amministrativa di una cooperativa che si occupa dell'inserimento lavorativo di persone con svantaggio psichiatrico trafugando i pc.

Per vendicarsi del fatto che la madre non avesse percepito lo stipendio, il giovane ha minacciato i colleghi della donna per poi impossessarsi di due portatili degli uffici. Un furto "compensativo" deve aver pensato il ragazzo poi arrestato dai carabinieri con le accuse di rapina ed estorsione.

Il giovane, secondo la ricostruzione dei militari, aveva intimato a due impiegate di dargli i soldi per il lavoro svolto dalla madre: cosa impossibile, gli hanno risposto le dipendenti, visto che il pagamento delle spettanze era sospeso da qualche mese per tutti i soci lavoratori della cooperativa.

È stato a quel punto che il ragazzo è andato in davvero in escandescenza danneggiando la vetrata della porta d'ingresso della società e rubando i due computer, sradicandoli letteralmente dalle loro postazioni. Al momento del fermo la refurtiva è stata trovata nel cofano dell'auto del giovane, poi posto agli arresti domiciliari.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail