Verona, trovato morto in casa il pregiudicato Romano Perantoni

morte-romano-perantoni.jpg

E’ ancora avvolta dal mistero la morte del pregiudicato veronese Romano Perantoni, trovato cadavere ieri pomeriggio nella sua abitazione nel residence “Stella” di Tacconi di Pastrengo, in provincia di Verona. Il corpo è stato scoperto intorno alle 17.30, quando il tecnico della caldaia giunto per un’intervento ha allertato i carabinieri non ricevendo risposta.

Il corpo presentava una ferita da taglio alla gola e una ferita alla testa, ma nessuna apparente ferita da difesa né segni di colluttazione. L’abitazione è stata trovata in ordine, nessun segno di effrazione e, soprattutto, nessun’arma del delitto è stata rinvenuta nel piccolo appartamento di via Papa Luciani.

La vittima, 59 anni, era stata arrestata nel luglio dello scorso anno durante un’operazione antidroga e, dopo aver trascorso un periodo agli arresti domiciliari, ora era sottoposto all’obbligo di firma in caserma. E le indagini stanno partendo proprio dal passato di Perantoni, anche se al momento nessuna pista viene esclusa, a partire da quella dell’incidente domestico.

  • shares
  • Mail