Cagliari: sesso in cambio di voti, condannato il professore Marcello Melis

marcello melis

Dieci anni di reclusione per il professore Marcello Melis, 48enne docente di Matematica dell'istituto magistrale Eleonora D'Arborea di Cagliari, che era alla sbarra con l'accusa di aver chiesto favori sessuali alle sue studentesse, tra i 15 e 18 anni, in cambio di voti alti.

La sentenza del processo celebrato con rito abbreviato, che permette lo sconto di un terzo della pena in caso di condanna, è arrivata nella tarda serata di ieri. La pubblica accusa, sostenuta dal pm Rita Cariello, aveva chiesto 14 anni di prigione per l'insegnante arrestato a settembre dell'anno scorso.

Secondo le accuse, Melis ricattava le ragazze con il registro dei voti per costringerle a concedergli favori sessuali. Una delle studentesse coinvolte aveva denunciato anche di essere stata violentata in classe dal prof durante i corsi di recupero davanti a un'altra ragazza.

Le indagini erano ufficialmente partite dopo la denuncia della vicepreside della scuola che aveva raccolto voci testimonianze delle studentesse di Melis. Tra queste una giovane che piangendo aveva riferito di una sua "relazione" con Melis e di quello che lui faceva a una sua compagna.

Il professore di matematica millantava conoscenze importanti e minacciava ritorsioni, se le ragazze non fossero sottostate alle sue richieste. La sua difesa era stata assunta dall'avvocato Antonello Garau.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail