Napoli: guardia giurata tenta di uccidere la moglie e poi si suicida

omicidio suicidio san giorgio a cremano

Una guardia giurata avrebbe provato a uccidere la moglie senza riuscirci, poi con la sua pistola l'uomo si è tolto la vita. Il tentato omicidio seguito dal suicidio è avvenuto stamattina nell'abitazione in cui la coppia viveva, a San Giorgio a Cremano in provincia di Napoli.

Quando i carabinieri sono arrivati in quell'appartamento di Via Gramsci hanno trovato l'uomo a terra, vicino a lui l'arma. La moglie è stata soccorsa e quindi ricoverata in gravi condizioni all'ospedale Loreto Mare di Napoli ma non sarebbe in pericolo di vita. L'ambulanza non arrivava così è stato un vicino a portare la donna al nosocomio.

Nessun dettaglio ancora sul movente e sull'esatta dinamica della tragedia. I militari stanno eseguendo i rilievi in casa oltre a sentire vicini e parenti dei coniugi. A suicidarsi Antonio Bani, 55 anni, che dopo aver sparato tre volte alla moglie Carmela Lembo, ha girato l'arma verso se stesso premendo il grilletto.

La donna è stata raggiunta dai proiettili al torace, alla gola e al braccio ma ha trovato la forza di uscire di casa e chiedere aiuto. Il figlio maggiorenne della coppia era al lavoro. Carmela Lembo è sorella di Carlo, ex consigliere comunale di San Giorgio a Cremano nonché candidato sindaco, non eletto, alle passate elezioni.

Le famiglie dei coniugi dopo il dramma hanno preso litigare fuori dall'abitazione della coppia: secondo quel che riporta Il Mattino di Napoli si è trattato di "una vera e propria rissa". I carabinieri sul posto hanno dovuto arrestare un uomo.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail