Roma: estradato il narcotrafficante colombiano "Mille volti"

mille-volti.jpg

Marlon Sebastian Molina Vega, narcotrafficante colombiano noto con il soprannome "Mille Volti", per i continui cambiamenti di aspetto, è stato estradato In Italia.

L'uomo dopo una lunga latitanza era stato catturato a Tolima-Ibaguè il 16 luglio scorso. Nella tarda serata di ieri è arrivato all'aeroporto internazionale "Leonardo da Vinci" di Fiumicino, in arrivo da Bogota' via Parigi, scortato dal Servizio per la cooperazione internazionale di polizia.

A rintracciare il narcos dopo complesse indagini erano stati gli investigatori del Commissariato di Tivoli (Roma). Molina era già stato estradato dal Costa Rica all'Italia nel 2006, con il nome di Molina Vega Milton Josè, ma a ottobre del 2007 evase da una casa di cura di Tivoli, dove si trovava ai domiciliari, dopo essersi fatto passare per un altro paziente della clinica.

"Mille Volti" aveva iniziato al sua carriera criminale nei ranghi del "Cartello di Cartagena" che riforniva di grossi quantitativi di cocaina i mercati europei, Italia compresa, con trasporti via container e tenendo i contatti con le organizzazioni mafiose presenti sul nostro territorio.

La sua latitanza ha mostrato che l'uomo è molto abile nel cambiare fisionomia e dotarsi di documenti falsi. prendendo in giro polizie di mezza Europa è riuscito a tornare dopo 7 anni in Colombia dove però è stato arrestato e quindi trasferito in Italia.

  • shares
  • Mail