Tenta di sventare una rapina: ucciso

Vittima un cittadino ucraino: aveva tentato di sventare una rapina nel supermercato dove aveva appena fatto la spesa

schermata-2015-08-30-alle-09-14-19.png

Anatolij Korov, un 38enne di origini ucraine, residente a Castello di Cisterna in provincia di Napoli, nella serata di ieri si è recato nel supermercato Piccolo di via Selva, a poche centinaia di metri dalla propria abitazione, in compagnia di sua figlia minore: dopo aver fatto la spesa l'uomo è morto per aver tentato di sventare una rapina nello stesso punto vendita.

L'uomo stava uscendo dal supermercato quando ha notato l'arrivo di due persone, criminali giunti a bordo di una moto nera; ha così deciso di lasciare la piccola ed il carrello per tornare indietro e cercare di bloccare i malviventi, avventandosi su uno di loro mentre questi minacciava con una pistola la cassiera.

Dal tentativo di bloccare il rapinatore è nata una colluttazione durante la quale i malviventi, non è ancora chiaro se solo uno di loro o entrambi, hanno esploso alcuni colpi di pistola ferendo mortalmente l'uomo al petto e ad una gamba. I Carabinieri stanno indagando contro ignoti, scappati subito dopo aver ucciso Korov che è rimasto senza vita in una pozza di sangue davanti alle casse. Secondo quanto riferisce l'Ansa Korov era padre di tre bambini e viene ricordato soprattutto per la sua disponibilità incondizionata verso quelli che ormai erano diventati i suoi compaesani.

  • shares
  • Mail