Napoli, 33enne tenta di violentare la vicina di casa e aggredisce il marito a coltellate

aggressione-a-napoli-quartieri-spagnoli.jpg

Un uomo di 33 anni, originario dello Sri Lanka, è stato arrestato questa notte a Napoli, nei Quartieri Spagnoli, con la pesante accusa di violenza sessuale, tentato omicidio, porto ingiustificato di arma da taglio e resistenza a pubblico ufficiale.

L’arrestato, secondo quanto ricostruito dagli agenti di Polizia, avrebbe tentato di violentare una sua vicina di casa, una donna di 34 anni già presa di mira nei giorni scorsi, e si sarebbe avventato sul marito a colpi di coltello quando questi, sentendo le urla della consorte, è intervenuto in suo soccorso.

L’aggressione è avvenuta nella strada Gradini San Matteo, quando era ormai buio. Il 33enne ha atteso la donna, la afferrata per un braccio e l’ha portata nella sua abitazione per violentarla. Il marito della vittima, richiamato proprio dalle grida dalla donna, ha fatto irruzione nell’abitazione e l’aggressore ha estratto un coltello e si è avventato su di lui, ferendolo a un braccio.

Solo l’intervento della Polizia, allertata dai residenti del quartiere, ha evitato la tragedia: dopo aver fatto irruzione nell’abitazione, gli agenti hanno bloccato il 33enne dopo che, armato di machete, li aveva minacciati insieme alle altre persone presenti, i vicini di casa accorsi in aiuto della coppia. L’uomo è stato disarmato e condotto nel carcere di Poggioreale, mentre il marito della 34enne è stato trasferito in ospedale e giudicato guaribile in 21 giorni.

  • shares
  • Mail