Trento, 23enne stuprata in casa dall’operaio chiamato per lavori di ristrutturazione

carabinieri-riva-del-garda.jpg

Un uomo di 50 anni, operaio residente nella provincia di Trento, è stato arrestato e posto ai domiciliari con l’accusa di violenza sessuale ai danni di una ragazza di 23 anni, residente nell’appartamento in cui l’uomo si trovava per dei lavori di ristrutturazione.

L’uomo, secondo quanto ricostruito, avrebbe approfittato del fatto che la giovane fosse da sola in casa per abusare di lei: l’avrebbe trascinata in camera da letto e lì l’avrebbe violentata. La giovane vittima, ne dà conto oggi il Gazzettino, sarebbe riuscita a fuggire e correre alla vicina stazione di polizia per denunciare l’accaduto.

I carabinieri di Riva Del Garda, in provincia di Trento, hanno rintracciato l’uomo in poco tempo e, dopo le verifiche del caso, lo hanno tratto in arresto. Il 50enne si trova ora agli arresti domiciliari in attesa di giudizio.

  • shares
  • Mail