Sestri Ponente: 66enne si suicida prima di ricevere lo sfratto

suicido sestri ponente

Si è suicidato oggi a Sestri Ponente, municipio di Genova (VI), poco prima che arrivasse l'ufficiale giudiziario per recapitargli l'avviso di sfratto. Protagonista dell'estremo gesto un 66enne residente in via Fratelli Melvi che si è lanciato da una finestra del palazzo in cui abitava, in uno stabile di case popolari.

Dal primo piano dove abitava l'uomo è salito fino all'ultimo dove ha aperto una finestra del vano scale per poi lanciarsi nel vuoto. Erano circa le 7 del mattino, poco dopo il suicidio si è presentato l'ufficiale giudiziario con in mano la notifica dell'atto di sfratto.

Inutile l'intervento del personale del 118, l'uomo è morto sul colpo. Indagini e rilievi sono stati avviati dalla polizia. L'uomo, si legge su Il Secolo XIX, era ex carrozziere genovese che da quando 20 anni fa era morta la madre, con cui abitava, aveva smesso di lavorare. Viveva in quella casa, in cui gli erano già state staccate le utenze di luce e gas, in condizioni di indigenza. L'unico parente che gli era rimasto sarebbe un nipote.

Alla notizia dell'imminente sfratto l'uomo non ha più retto, scegliendo tragicamente di farla finita. Nel quartiere nessuno pensava che potesse avere intenzioni suicide: mai, dicono i vicini, aveva manifestato segni in tal senso.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail