Iraq, catturato al Saduun: era uno degli ultimi gerarchi di Saddam

L’esercito iracheno ha catturato sabato nei pressi di Kirkuk, in Iraq, il "cinque di quadri" Abd al Baqi al Saduun, uno degli ultimi alti dirigenti del regime baathista di Saddam Hussein, ed ex fedelissimo del rais iracheno, ancora in libertà: la cattura sarebbe avvenuta senza necessità di sparare un singolo colpo.

Secondo le informazioni diramante dalle autorità irachene alla stampa al Saduun, che ha ricoperto la carica di responsabile del Partito Baath nella provincia di Diyala, era al centro di un'inchiesta dell'intelligence di Baghdad da oltre un anno: l'alto dirigente baathista era infatti nel famoso mazzo di carte raffigurante i 52 ricercati iracheni più importanti per gli Stati Uniti durante la seconda guerra in Iraq di George W. Bush.

Al Saduun, che nel mazzo era il 5 di quadri, era uno dei pezzi da novanta del regime di Baghdad, nel "cerchio magico" di Saddam Hussein; del mazzo di carte con i 52 ricercati resta oramai da trovare ben poco: secondo stime recenti pubblicate da most wanted sarebbero sei gli ex del regime ancora ricercati "se si include anche Izzat Ibrahim dato per ucciso poche settimane fa ma sulla cui fine ci sono dubbi" scrive Guido Olimpio sul Corriere della Sera.

121121083650-moustache-transplants-izzat-exlarge-169.jpg

  • shares
  • Mail