Padova: suicida l'imprenditore Egidio Maschio

Il fondatore del gruppo Maschio Gaspardo si è suicidato in azienda intorno alle 7 del mattino.

si è ucciso egidio Maschio

Egidio Maschio, imprenditore di Campodarsergo (Padova) fondatore con il fratello della Maschio Gaspardo, si è suicidato stamattina: l'uomo, di 73 anni, si sarebbe ucciso con un colpo di fucile al petto nel suo ufficio di Cadoneghe (PD) secondo i primi rilievi.

Il corpo dell'imprenditore è stato trovato poco dopo un dipendente. La Maschio Gaspardo produce macchinari agricoli e negli ultimi anni è arrivata a realizzare ben 324 milioni di fatturato dando lavoro a qualcosa come duemila dipendenti.

L'azienda, di cui la famiglia Maschio era azionista di maggioranza, a inizio giugno aveva deciso di affidarsi a dei manager esterni nominando Massimo Bordi, ex dg di Ducati e vicepresidente di MV Augusta, nuovo amministratore delegato e Paolo Bettin a chief financial officer.

Era stato lo stesso imprenditore suicida ad annunciare una ventina di giorni fa il cambio ai vertici. Egidio Maschio, ricorda il Mattino di Padova, aveva salutato la novità parlando di un:

"cambio storico per la nostra azienda e fondamentale per preparare la futura nuova fase di crescita (...) dopo il 2009, in un periodo in cui molte aziende italiane hanno perso competitività e ridotto gli investimenti, noi abbiamo continuato a investire crescendo in termini di fatturato, posti di lavoro e quote di mercato. Ora è necessaria una fase di consolidamento e sono sicuro che la scelta di affiancare alla famiglia Maschio due manager di grande esperienza in campo industriale e finanziario rappresenti la direzione giusta per affrontare le prossime sfide".

Nella serata di ieri Maschio aveva cenato con la famiglia a cui sembrava come sempre sereno. Sul movente del tragico gesto gesto gli investigatori dei carabinieri allo stato non si sbilanciano.

Foto via | mattinopadova.gelocal.it

  • shares
  • Mail