Cosenza: Padre Fedele assolto dall'accusa di aver violentato una suora

padre fedele assolto in appello


Padre Fedele Bisceglia

, l'ex frate di Cosenza accusato di violenza sessuale ai danni di una suora, è stato assolto per non aver commesso il fatto nel secondo processo d'appello a suo carico.

La Cassazione aveva già annullato la precedente condanna di II grado, disponendo il rinvio. Padre fedele allora era stato condannato 9 anni e 3 mesi di carcere. I giudici dell'appello bis hanno assolto il fondatore dell'Oasi Francescana di Cosenza:

"perché il fatto non sussiste"

Lui si era sempre dichiarato innocente, accusando a sua volta la suora di mentire. La corte di appello di Catanzaro oltre ad assolvere padre Fedele ha ridotto oggi la condanna anche per il segretario dell'ex frate, Antonio Gaudio, per un episodio di violenza ai danni di una ospite della struttura di accoglienza di padre Fedele.

Gaudio è stato condannato a 3 anni e 4 mesi dai 6 anni e 3 mesi del primo giudizio di appello che aveva confermato il verdetto di primo grado sia per lui che per padre Fedele. I legali di padre Fedele, Franz Caruso ed Eugenio Biscegliam hanno espresso ampia soddisfazione per una sentenza:

"frutto di un duro e lungo lavoro durato 10 anni. Ringraziamo tutto lo studio e la Andrea Felci investigazioni che ha collaborato con noi"

Padre Fedele, raggiunto al telefono dall'Agi dopo la sentenza ha detto:

"Sono commosso, ci sentiamo più tardi"

Bisceglia era sospeso a divinis per la vicenda giudiziaria che lo ha riguardato iniziata nel 2008.

Foto via | CN24tv.it

  • shares
  • Mail