'Ndrangheta a Roma, traffico di cocaina: 19 arresti, in manette colletti bianchi

arresti ndrangheta Roma

Aggiornamento ore 16.00 - "Come raramente accade, le indagini hanno consentito di ricostruire la filiera del trasferimento di denaro utilizzato per pagare le sostanze stupefacenti" ha detto il procuratore della Repubblica Michele Prestipino a commento dell'inchiesta che ha portato a sgominare una cellula romana della 'ndrangheta. Il denaro per comprare la cocaina da Roma veniva portato a Lugano dai colletti bianchi al servizio del clan. La Repubblica accenna a un presunto coinvolgimento di “personale diplomatico” nel trasporto dei contanti. In Svizzera i soldi venivano poi ripuliti trasformandoli in dollari Usa che servivano poi per bonifici di piccolo taglio da trasferire in Brasile per il pagamento della droga. Con questo sistema in pochi mesi sarebbero stati inviati 1,4 milioni di euro per l’acquisto di qualcosa come 1.000 chili di cocaina destinati allo spaccio nella capitale.

La 'ndrangheta nella capitale. Sono 19 gli arresti eseguiti oggi a Roma che avrebbero sgominato "cellula" della mafia calabrese. L'operazione è stata messa a segno dalla Guardia di finanza che ha anche eseguito le indagini. Tra agli arrestati elementi di spicco, gregari e alcuni "colletti bianchi" legati ai clan.

In base a quanto riferito dagli investigatori l'organizzazione criminale trapiantata a Roma era specializzata nel traffico e nello spaccio di droga, tipo cocaina, importata dal Sud America.

In due anni il gruppo avrebbe importato oltre mille chilo dello stupefacente (1.062 kg) destinato alla vendita sulle piazze di spaccio romane. I finanzieri del Comando provinciale indagavano su un presunto traffico internazionale di sostanze stupefacenti sul litorale romano, da lì sono risaliti all'organigramma dell'organizzazione smantellata con gli arresti odierni.

Al blitz hanno preso parte 300 militari del II Gruppo di Roma supportati anche dai Baschi verdi di Ostia, da unità cinofile antidroga e da un elicottero del Reparto operativo aeronavale di Civitavecchia. Durante l'attività investigative sono state trovate armi nella disponibilità della cosca, tra cui alaune nascoste sotto terra.

(in aggiornamento)

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail