Melicucco: ingaggia killer e tenta di far uccidere la madre, arrestato

L'uomo secondo le indagini aveva organizzato il delitto della madre per questioni ereditarie.

tenta omicidio madre melicucco

Avrebbe ingaggiato un killer per far uccidere la madre il 39enne di Melicucco arrestato per tentato omicidio premeditato dagli agenti del Commissariato di polizia di Polistena (Reggio Calabria).

In carcere è finito oggi Domenico Napoli, in precedenza era finito in manette l'uomo che lui aveva assoldato per uccidere la madre.

Napoli, secondo le indagini, avrebbe organizzato il delitto della madre per questioni ereditarie fornendo a Yazid Zegouba, 54enne di nazionalità algerina, anche il cavo che avrebbe dovuto usare per strangolare la donna.

Il progettato omicidio è però fallito all'ultimo momento grazie all'intervento di alcuni parenti della designata vittima, Caterina Condoluci.

I fatti risalgono al 22 maggio scorso. Napoli sarebbe andato a prendere Zegouba a Rosarno, dove quest'ultimo abitava, e insieme i due si sarebbero poi recati a casa della donna.

Napoli sarebbe riuscito a fare entrare in casa Zegouba senza che la madre si accorgesse di nulla. Appena il figlio ha salutato la donna lasciando l'appartamento, Zegouba sarebbe uscito dal suo nascondiglio aggredendo la donna e cercando di strangolarla con del cavo metallico.

Le urla di Caterina Condoluci hanno però fatto accorrere alcuni familiari che vivono nell’appartamento vicino al suo e che si sono precipitati da lei salvandole la vita e bloccando anche l’aggressore, poi arrestato.

Quello che sembrava un tentativo di furto sfuggito di mano, a un mese dall'accaduto si è rivelato essere ben altro secondo chi indaga.

L'ordinanza di custodia cautelare per Napoli è stato eseguita stamattina, a Zegouba invece il provvedimento restrittivo è stato notificato nel carcere di Vibo Valentia dove è recluso appunto dal 22 maggio.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail