Donna decapitata a Milano, arrestato un trans

Ferito anche un uomo, ma non è in pericolo di vita. Notte di follia omicida in un quartiere popolare.

Auto Carabinieri

09.39 - Come sospettato, l'autore del gesto sembrerebbe essere il 21enne ricoverati per una ferita alla mano. I carabinieri hanno infatti arrestato il ragazzo, un transessuale originario dell'Ecuador. Era stato trovato sul luogo del delitto in stato confusionale, vicino al corpo della donna la cui testa era stata invece gettata nel cortile. (fine aggiornamento)

È periodo di violenza folle a Milano: dopo l'assalto al controllore del treno a cui è stato quasi staccato un braccio con un machete, si è vissuta una notte di follia omicida in una casa popolare del quartiere de L'Ortica, in via Giovanni Antonio Amedeo 2.

Una donna di 52 anni è stata decapitata, un altro uomo è stato ferito ma non si trova in pericolo di vita. Il delitto è avvenuto nella notte, attorno alle 2 del mattino. I carabinieri sono intervenuti sul posto e hanno subito chiamato il 118, che non ha potuto fare altro che constatare il decesso della donna e portare al Policlinico in codice giallo l'uomo, che presenta una ferita da taglio a una mano ed è attualmente piantonato.

La testa della vittima è stata gettata nel cortile del palazzo. L'autore del gesto potrebbe essere proprio il 21enne sudamericano. Si ipotizza che il folle gesto sia scaturito in seguito a una lite, ma non c'è ancora alcuna certezza su movente e responsabile dell'omicidio.

  • shares
  • Mail