Sciacca, abusi sessuali su minore: 9 anni di carcere a Davide Mordino

L’uomo ha sempre respinto ogni accusa, sostenendo di esser stato vittima di un complotto.

carcere dell'ucciardone

9 anni e 8 mesi di carcere. E’ questa la pena inflitta ieri sera a Davide Mordino, l’ex parroco della basilica di San Calogero a Sciacca, in provincia di Agrigento, accusato di aver abusato sessualmente di ragazzini di età compresa tra i 14 e i 18 anni.

L’uomo, originario di Palermo, era finito in manette nel luglio del 2012 dopo la denuncia presentata dalle tre giovani vittime, tutte concordi nel raccontare di come il sacerdote le avesse avvicinate con la scusa di far loro un “test sulla sensibilità corporea” a cui sarebbero poi seguite le violenze.

L’ex parroco, scriveva LiveSicilia nel 2012, avrebbe pagato tra i 50 e i 300 euro per ogni prestazione sessuale:

Stando a quanto riferito dalla polizia, inoltre, il sacerdote faceva sottoscrivere un modulo falso facendo credere ai ragazzi desiderosi di entrare nel mondo dello spettacolo di essere in grado di farli partecipare al programma televisivo "Amici" di Maria De Filippi.

Mordino ha sempre sostenuto la propria innocenza, affermando di esser stato vittima di un complotto, ma la sentenza emessa ieri sera dimostra che la tesi dell’accusa è stata più forte di quella della difesa.

L’ex parroco è stato condannato a scontare 9 anni e 8 mesi di carcere e a risarcire con 12 mila euro due dei tre minori che si sono costituti parte civile nel procedimento.

  • shares
  • Mail